Capitolo 5. Guida a KmPlot

Sintassi delle funzioni

È necessario rispettare alcune regole di sintassi:

nome(var1[, var2])=termine [;estensioni]
        
nome

Il nome della funzione. Se il primo carattere è «r», l'interprete assume che tu stia usando coordinate polari. Se il primo carattere è «x» (per esempio «xfunz») il parser si aspetta una seconda funzione il cui nome inizi per «y» (in questo caso «yfunz») per definire una funzione in forma parametrica.

var1

La variabile della funzione

var2

Il «parametro di gruppo» della funzione. Deve esserci una virgola a separarlo dalla variabile della funzione. Puoi usare il parametro di gruppo, ad esempio, per tracciare un certo numero di grafici come variazioni da una funzione base. I valori del parametro possono essere forniti manualmente. oppure puoi scegliere di avere un cursore che controlla il parametro. Spostando il cursore cambierà il valore del parametro. Il cursore può assumere valori interi compresi tra 1 e 100.

termine

L'espressione che definisce la funzione.