Capitolo 3. Il gestore di file Konqueror

Pamela Roberts

Traduzione: Luciano Montanaro

Cartelle e percorsi

In UNIX® e Linux® tutte le cartelle sono disposte in una semplice gerarchia. A partire da una cartella di primo livello (chiamata anche cartella radice), la struttura scende e si ramifica nei vari file e sottocartelle. Questo significa che puoi passare da una cartella all'altra «risalendo» fino ad un punto comune e poi «scendendo» attraverso le sottocartelle appropriate fino al raggiungimento dell'obiettivo.

La posizione di un file o di una cartella nella struttura (chiamata anche albero delle directory) può essere descritta dal suo «percorso», che è una semplice lista delle cartelle in cui saresti dovuto entrare per accedervi. Ad esempio, /home/pam è la sottocartella pam della sottocartella /home della cartella di primo livello, e /home/pam/parole.txt è il file parole.txt contenuto in tale cartella. La «/» iniziale di questi percorsi rappresenta la cartella di primo livello.

Tutte le cartelle presenti nel sistema, incluse quelle sulle altre partizioni del disco rigido, dei dispositivi USB e del CD-ROM, appaiono nell'albero sotto /; i percorsi esatti dipendono da come è stato preparato il sistema (vedi anche la sezione Dispositivi removibile).

Ogni utente di un sistema UNIX® / Linux® ha la propria cartella «home» in cui sono conservati i file e le impostazioni personali, ad esempio /home/john e /home/mary. Il simbolo ~ è spesso usato per rappresentare la cartella home di un utente, quindi ~/lettera.txt si riferisce al file lettera.txt della tua cartella home.

Nota che il termine «directory» è spesso usato invece di «cartella».