La riga di comando per il componente dell'editor

Il componente editor di KatePart ha una riga di comando interna che permette di effettuare varie azioni da una GUI minima. La riga di comando è una casella di testo in fondo all'area di modifica; per mostrarla seleziona VisualizzaPassa alla riga di comando o usa la scorciatoia (F7). L'editor fornisce l'insieme di comandi documentati di seguito, e comandi aggiuntivi sono forniti con le estensioni.

Per eseguire un comando, scrivilo e premi il tasto Invio. La riga di comando indicherà se ha avuto successo ed eventualmente mostrerà un messaggio. Se hai attivato la riga di comando premendo F7, verrà nascosta automaticamente dopo qualche secondo. Per pulire la riga ed inserire un nuovo comando, premi di nuovo F7.

La riga di comando ha un sistema di aiuto integrato; usa il comando help per iniziare. Per vedere un elenco di tutti i comandi disponibili usa help list; per vedere l'aiuto di un comando specifico usa help comando.

La riga di comando si ricorda la cronologia dei comandi, per cui puoi riutilizzare i comandi che hai già inserito. Per scorrere la cronologia, usa i tasti Freccia su e Freccia giù. Quando vengono mostrati i comandi della cronologia, la parte degli argomenti del comando è selezionata, in modo da permetterti di sovrascrivere semplicemente gli argomenti.

I comandi standard della riga di comando

Tipi di argomento

BOOLEAN

Questo tipo è usato nei comandi che devono attivare o disattivare una caratteristica. I valori ammessi sono on, off, true, false, 1 o 0.

INTEGER

Un numero intero.

STRING

Una stringa, delimitata da virgolette singole (') o doppie (") se contiene spazi.

Comandi per la configurazione dell'editor

Questi comandi sono forniti dal componente editor e permettono di configurare solo il documento attivo e la vista. Sono utili se vuoi usare impostazioni diverse da quelle predefinite, ad esempio per i rientri.

set-tab-width {INTEGER ampiezza}

Imposta l'ampiezza della tabulazione al numero ampiezza.

set-indent-width {INTEGER ampiezza}

Imposta l'ampiezza del rientro al numero ampiezza. È usata solo se fai rientrare con gli spazi.

set-word-wrap-column {INTEGER ampiezza}

Imposta l'ampiezza della riga al numero ampiezza. È usata se il testo deve andare a capo automaticamente.

set-icon-border {BOOLEAN abilitazione}

Imposta la visibilità del bordo per le icone.

set-folding-markers {BOOLEAN abilitazione}

Imposta la visibilità del pannello per gli indicatori di raggruppamento.

set-line-numbers {BOOLEAN abilitazione}

Imposta la visibilità del pannello per i numeri di riga.

set-replace-tabs {BOOLEAN abilitazione}

Se è abilitata, le tabulazioni sono sostituite con spazi durante l'inserimento.

set-remove-trailing-space {BOOLEAN abilitazione}

Se è abilitata, gli spazi in fin di riga vengono rimossi quando il cursore lascia una riga.

set-show-tabs {BOOLEAN abilitazione}

Se è abilitata, le tabulazioni e gli spazi in fin di riga saranno evidenziati con dei puntini.

set-show-indent {BOOLEAN abilitazione}

Se è abilitata, il rientro sarà evidenziato con una linea punteggiata verticale.

set-indent-spaces {BOOLEAN abilitazione}

Se è abilitata, l'editor farà rientrare il testo di indent-width spazi ad ogni livello di rientro, invece che di un carattere di tabulazione.

set-mixed-indent {BOOLEAN abilitazione}

Se abilitato, KatePart userà una miscela di tabulazioni e spazi per i rientri delle righe. Ciascun livello di rientro sarà largo indent-width, e più livelli di rientro saranno ottimizzati usando il maggior numero possibile di tabulazioni.

Quando viene eseguito, questo comando inoltre abilita i rientri con gli spazi, e se l'ampiezza dei rientri non è specificata, sarà impostata alla metà di tab-width del documento al momento dell'esecuzione.

set-word-wrap {BOOLEAN abilitazione}

Abilita o disabilita l'a capo automatico dinamico a seconda del parametro abilitazione.

set-replace-tabs-save {BOOLEAN abilitazione}

Quando è attiva questa opzione, le tabulazioni verranno sostituite con spazi durante il salvataggio del documento.

set-remove-trailing-space-save {BOOLEAN abilitazione}

Quando è attiva questa opzione, gli spazi alla fine delle righe saranno scartati durante il salvataggio del documento.

set-indent-mode {STRING nome}

Imposta la modalità di autorientro a nome. Se nome è sconosciuto, la modalità sarà impostata a none. Le modalità valide sono none, normal, cstyle, haskell, lilypond, lisp, python, ruby, e xml.

set-auto-ident {BOOLEAN script}

Abilita o disabilita il rientro automatico.

set-highlight {STRING evidenziazione}

Imposta il sistema di evidenziazione della sintassi per il documento. L'argomento deve essere un nome di evidenziazione valido, così come è indicato nel menu StrumentiEvidenziazione. Questo comando fornisce un elenco per il completamento automatico dell'argomento.

reload-scripts

Ricarica tutti gli script in JavaScript usati da KatePart, inclusi i rientratori e gli script dalla riga di comando.

set-mode {STRING modalità}

Scegli lo schema di tipo di file per il documento attuale.

nn[oremap] {STRINGA originale} {STRINGA mappata}

Mappa la sequenza di tasti originale nella mappata.

Comandi di modifica

Questi comandi servono a modificare il documento attuale.

indent

Fa rientrare le righe selezionate o la riga attuale.

unindent

Elimina un passo di rientro delle righe selezionate o della riga attuale.

cleanindent

Riordina il rientro delle righe selezionate o della riga attuale secondo le impostazioni per il rientro del documento.

comment

Inserisce indicatori di commento per rendere la selezione o le righe selezionate o la riga attuale un commento secondo il formato di testo così com'è definito dalle regole di evidenziazione della sintassi del documento.

uncomment

Rimuove gli indicatori di commento dalla selezione o dalle righe selezionate o dalla riga attuale secondo il formato di testo così com'è definito dalle regole di evidenziazione della sintassi del documento.

kill-line

Elimina la riga attuale.

replace {STRINGA modello} {STRINGA sostituzione}

Sostituisce il testo corrispondente a modello con sostituzione. Se vuoi includere spazi nel modello, devi mettere le virgolette single o doppie attorno sia al modello, sia alla sostituzione. Se gli argomenti non sono tra virgolette,la prima parola è usata come modello ed il resto come sostituzione. Se la sostituzione è vuota, vengono rimosse le corrispondenze con il modello.

Puoi impostare dei modificatori per configurare la ricerca aggiungendo un due punti, seguiti da una o più lettere rappresentanti la configurazione, data nella forma replace:opzioni modello sostituzione. Le opzioni disponibili sono:

b

Cerca all'indietro.

c

Cerca dalla posizione del cursore.

e

Cerca solo all'interno della selezione.

r

Esegue la ricerca con un'espressione regolare. Se è impostata, puoi usare \N, dove N è un numero che rappresenta le catture nella stringa di sostituzione.

s

Esegue la ricerca facendo distinzione fra maiuscole e minuscole.

p

Chiede il permesso prima di effettuare la sostituzione.

w

Fa in modo che la ricerca consideri solo parole intere.

date {STRINGA formato}

Inserisce la stringa dell'ora/data come è specificato in formato, o nel formato «yyyy-MM-dd hh:mm:ss» se non ne è specificato nessuno. Le seguenti traduzioni sono effettuate nell'interpretazione di formato:

dIl giorno in forma numerica senza zeri iniziali (1–31).
ddIl giorno in forma numerica con uno zero iniziale di allineamento (01–31).
dddIl nome del giorno abbreviato in forma locale (cioè "lun" ... "dom").
ddddIl nome del giorno completo in forma locale (cioè "lunedì" ... "domenica").
MIl mese in forma numerica senza zeri iniziali (1–12).
MMIl mese in forma numerica con uno zero iniziale se necessario (01–12).
MMMMIl nome del mese per esteso in forma locale (cioè «Gennaio» ... «Dicembre»).
MMMIl nome del mese abbreviato in forma locale (cioè «gen» ... «dic»).
yyLe ultime due cifre dell'anno (00–99).
yyyyL'anno come numero di quattro cifre (1752–8000).
hL'ora senza zero iniziali (0–23 o 1–12 se in modalità AM/PM).
hhL'ora con zero iniziali (00–23 o 01–12 se in modalità AM/PM).
mI minuti senza zero iniziali (0–59).
mmI minuti con zero iniziali (00–59).
sI secondi senza zero iniziali (0–59).
ssI secondi con zero iniziali (00–59).
zI millisecondi senza zeri iniziali (0–999).
zzzI millisecondi con zeri iniziali (000–999).
APUsa modalità AM/PM. AP sarà sostituito da "AM" per le ore antimeridiane o "PM" per quelle pomeridiane.
apUsa modalità am/pm. ap sarà sostituito da "am" per le ore antimeridiane o "pm" per quelle pomeridiane.

char {STRINGA identificativo}

Questo comando permette di inserire caratteri indicando il loro identificativo numerico, in decimale, ottale o esadecimale. Per usarlo apri la finestra dei comandi di modifica e digita char: [numero] nel campo di inserimento, quindi fai clic su OK.

Esempio 5.1. Esempi con il comando char

Inserisci: char:234

Ottieni: ê

Inserisci: char:0x1234

Ottieni:


s///[ig] %s///[ig]

Questo comando fa una ricerca/sostituzione nella riga di testo corrente o in tutto il file (%s///) in maniera del tutto simile a sed.

In breve, la ricerca viene effettuata in base a un modello di ricerca, a una espressione regolare compresa tra la prima e la seconda barra. Quando viene trovata una corrispondenza, la parte che corrisponde viene sostituita con l'espressione compresa tra la seconda e l'ultima barra. Le parentesi nel modello di ricerca creano dei riferimenti all'indietro, vale a dire che il comando ricorda quali parti della stringa di ricerca tra parentesi hanno trovato corrispondenza; queste stringhe possono essere riutilizzate per sostituire pattern riferiti a \1 per il primo gruppo di parentesi, \2 per il secondo e così via.

Per cercare precisamente il simbolo di parentesi ( o ), devi evitare il problema usando la barra rovescia in questo modo: \(\)

Se metti una i alla fine dell'espressione, la corrispondenza avverrà senza tener far distinzione fra maiuscole o minuscole. Se metti una g, verranno sostituite tutte le corrispondenze del modello, altrimenti verrà sostituita solo la prima.

Esempio 5.2. Sostituire del testo nella riga corrente

Il tuo caro vecchio compilatore ha appena finito di bloccarsi dicendoti che la classe myClass che compare nella riga 3902 del tuo file sorgente non è definita.

"Naturale!" pensi, sai benissimo che si scrive MyClass. Vai alla riga 3902 e, invece di provare a cercare la parola nel testo, apri la finestra dei comandi di modifica, inserisci s/myclass/MyClass/i, premi OK, salvi il file e lo compili – con successo senza errori.


Esempio 5.3. Sostituire del testo nell'intero file

Immagina di avere un file, nel quale nomini «Miss Jensen» parecchie volte e arriva qualcuno che ti dice che si è appena sposata con «Mr Jones». Naturalmente tu vuoi sostituire tutti i «Miss Jensen» con «Ms Jones».

Vai alla riga di comando e digita il comando %s/Miss Jensen/Ms Jones/ e premi invio. Il gioco è fatto!


Esempio 5.4. Un esempio più avanzato

Questo esempio usa i riferimenti all'indietro e le classi di carattere (se non sai che cosa sono, leggi la relativa documentazione citata più in basso).

Immagina di avere la seguente riga:

void MyClass::DoStringOps( String      &foo, String &bar, String *p, int  &a, int &b )

Ora ti rendi conto che il codice non va bene e decidi di usare la parola chiave const per tutti gli argomenti «reference», quelli caratterizzati dall'operatore & posto davanti al nome dell'argomento. Inoltre vorresti semplificare lo spazio vuoto in modo che ci sia solo uno spazio tra ogni parola.

Apri la finestra dei comandi di modifica e inserisci: s/\s+(\w+)\s+(&)/ const \1 \2/g e premi il pulsante OK. La g che alla fine dell'espressione fa ricompilare l'espressione regolare per ogni corrispondenza per salvarne i riferimenti all'indietro.

Ottieni: void MyClass::DoStringOps( const String &foo, const String &bar, String *p, const int &a, const int &b )

Missione compiuta! Ora cos'è successo? Abbiamo cercato alcuni spazi vuoti (\s+) seguiti da alcuni caratteri alfabetici (\w+), seguiti da altri spazi vuoti (\s+), seguiti da una e commerciale e la porzione alfabetica con la e commerciale salvati nel processo per essere usati nell'operazione di sostituzione. Quindi abbiamo sostituito la parte corrispondente della nostra riga con uno spazio vuoto seguito da «const», seguito da un altro spazio vuoto, seguito dalla porzione alfabetica (\1), seguito da uno spazio vuoto e infine seguito dalla e commerciale salvata (\2)

Ora, in alcuni casi la porzione alfabetica era una «String». in altri «int», quindi se usi \w e il quantificatore + sarà meglio.


sort

Ordina il testo selezionato o tutto il documento.

natsort

Ordina le righe selezionate o tutto il documento naturalmente.

Esempio 5.5. sort e natsort

sort(a10, a1, a2) produce a1, a10, a2.

natsort(a10, a1, a2) produce a1, a2, a10.


moveLinesDown

Sposta in basso le righe selezionate.

moveLinesUp

Sposta in alto le righe selezionate.

uniq

Rimuovi le righe duplicate dal testo selezionato o tutto il documento.

rtrim

Rimuovi gli spazi finali dal testo selezionato o tutto il documento.

ltrim

Rimuovi gli spazi iniziali dal testo selezionato o tutto il documento.

join [STRINGA separatore]

Unisce le righe selezionate o tutto il documento. A scelta, prende un parametro che definisce un separatore, per esempio join ', '.

rmblank

Rimuove tutti gli spazi vuoti dal testo selezionato o da tutto il documento.

unwrap

Unisce il testo selezionato o tutto il documento.

each {STRINGA script}

Data una funzione JavaScript come argomento, la chiama per l'elenco di righe selezionate e le sostituisce con il valore restituito dalla funzione.

Esempio 5.6. Unire le righe selezionate

each 'function(lines){return lines.join(", ")}'

O più brevemente:

each 'lines.join(", ")'


filter {STRINGA script}

Data una funzione JavaScript come argomento, la chiama per l'elenco di righe selezionate e rimuove quelle per cui la funzione restituisce falso.

Esempio 5.7. Rimuovere le righe vuote

filter 'function(1){return 1.length > 0;}'

O più brevemente:

filter 'line.length > 0'


map {STRINGA script}

Data una funzione JavaScript come argomento, la chiama per l'elenco di righe selezionate e sostituisce la riga con il valore della funzione.

Esempio 5.8. Rimuovere le righe vuote

map 'function(line){return line.replace(/^s+/,"");}'

O più brevemente:

map 'line.replace(/^s+/,"")'


duplicateLinesUp

Duplica le righe selezionate sopra la selezione attuale.

duplicateLinesDown

Duplica le righe selezionate sotto la selezione attuale.

Comandi per gli spostamenti

goto {INT riga}

Questo comando sposta il cursore alla riga indicata.

grep {STRINGA modello}

Cerca nel documento l'espressione regolare modello. Per maggiori informazioni, vedi Appendice A, Le espressioni regolari.

find {STRINGA modello}

Questo comando si sposta alla prima corrispondenza del modello secondo la configurazione. Le corrispondenze successive possono essere trovate usando ModificaTrova successivo (la scorciatoia predefinita è F3).

Il comando find può essere configurato aggiungendo in fondo un due punti seguito da una o più opzioni, nella forma find:opzioni modello. Le seguenti opzioni sono disponibili:

b

Cerca all'indietro.

c

Cerca dalla posizione del cursore.

e

Cerca solo all'interno della selezione.

r

Esegue la ricerca con un'espressione regolare. Se è impostata, puoi usare \N, dove N è un numero che rappresenta le catture nella stringa di sostituzione.

s

Esegue la ricerca facendo distinzione fra maiuscole e minuscole.

w

Fa in modo che la ricerca consideri solo parole intere.

ifind {STRINGA modello}

Questo comando fornisce la ricerca «mentre scrivi». Puoi configurarne il comportamento aggiungendo in fondo un due punti seguito da una o più opzioni, nella forma ifind:opzioni modello. Le seguenti opzioni sono disponibili:

b

Cerca all'indietro.

r

Esegue la ricerca di un'espressione regolare.

s

Esegue la ricerca facendo distinzione fra maiuscole e minuscole.

c

Cerca dalla posizione del cursore.

Comandi per le funzioni fondamentali dell'editor (dipendono dall'applicazione in cui il componente editor è in uso)

w

Salva il documento attuale.

wa

Salva tutti i documenti attualmente aperti.

q

Chiudi il documento attuale.

qa

Chiudi tutti i documenti aperti.

wq

Salva e chiudi il documento attuale.

wqa

Salva e chiudi tutti i documenti attualmente aperti.

x

Salva e chiudi il documento attuale solo se è stato modificato.

x

Salva e chiudi tutti i documenti attualmente aperti solo se sono stati modificati.

bp

Vai al documento precedente nell'elenco dei documenti.

bn

Vai al documento successivo nell'elenco dei documenti.

new

Apri un nuovo documento nella vista separata orizzontalmente.

vnew

Apri un nuovo documento nella vista separata verticalmente.

e

Ricarica il documento attuale se è stato modificato sul disco.

enew

Modifica un nuovo documento.

print

Apri la finestra di stampa per stampare il documento attuale.