Uso del raggruppamento del codice

Il raggruppamento del codice permette di nascondere parti del documento nell'editor, rendendo più facile una panoramica di documenti di grandi dimensioni. In KatePart le regioni raggruppabili sono classificate usando le regole delle definizioni dell'evidenziazione della sintassi, e quindi sono disponibili solo in alcuni formati — tipicamente codice sorgente, annotazioni XML e simili. La maggior parte delle definizioni di evidenziazione che permettono il raggruppamento del codice permettono anche la definizione manuale di regioni raggruppabili, tipicamente con l'uso delle parole chiave BEGIN ed END.

Per usare la funzione di raggruppamento del codice, attiva gli indicatori di raggruppamento usando la voce VisualizzaMostra segni di raggruppamento del menu se non sono già visibili. Il pannello degli indicatori di raggruppamento sul lato sinistro dello schermo mostra una vista grafica delle regioni raggruppabili, con simbolo di un triangolo indicante l'operazione possibile su una data regione: Un triangolo capovolto indica che la regione è espansa, facendo clic su di esso si ridurrà la regione ad una sola riga e successivamente verrà mostrato come simbolo un triangolo diritto.

Sono forniti tre comandi per manipolare lo stato delle regioni di raggruppamento del codice, vedi la documentazione del menu.

Le righe raggruppate vengono ricordate alla chiusura del file, così quando lo riapri i nodi raggruppati lo saranno ancora. Questo vale anche per le operazioni di ricarica.

Se non vuoi usare la funzione di raggruppamento del codice, puoi disabilitare l'opzione Mostra segni di raggruppamento (se disponibile) dalla pagina Aspetto dalla pagina di configurazione dell'editor.